Da AGI: GERMANO BONAVERI IN CONCERTO A BOLOGNA PRESENTA IL NUOVO CD

Trascrivo da AGI (Agenzia Giornalistica Italiana):

(AGI) - Roma, 8 mar. - Nuovo album per Germano Bonaveri. Domani sera al Teatro delle Celebrazioni, a Bologna, il cantautore presentera' in anteprima al suo pubblico "Le citta' invisibili", il nuovo disco che uscira' nei primi giorni di aprile su etichetta Warner/Fabbrica di Parole & Musica.
Undici brani, piu' un recitato, che recano un tributo all'invisibilita'.
"L'omaggio a Calvino sta solo nel titolo - spiega Bonaveri - per il resto il disco e' dedicato agli invisibili, a tutte quelle persone costrette all'immaterialita' perche' sconosciute, perche' non inserite nel circo mediatico e di potere, perche' marginalizzate dall'egocentrismo di quest'epoca". Questo terzo album di Bonaveri, dedicato al padre ("che oggi sorriderebbe compiaciuto") e a Beppe Quirici ("che avrebbe voluto seguire anche questo progetto, se il suo tempo fosse stato magnanimo") ha tre brani attorno a cui ruota: sono "Natale", "Lettera al figlio" e "Clandestino". Lasciamoli spiegari a Bonaveri. "In 'Natale' affronto l'invisibilita' in chiave di sofferenza, penso alla vecchiaia oggi vissuta come malattia da nascondere e a quanto si differenzia dal concetto affermato nell'antica Grecia. 'Lettera al figlio' presta attenzione alla parte infantile che c'e' in ognuno di noi, mentre 'Clandestino' osserva le gesta dei tanti disperati alla ricerca del nuovo mondo. Mi colpisce poi l'etimologia della parola clandestino.
Qui da noi: significa 'chi sta in agguato nell'ombra e odia la luce'. In Francia, piu' civilmente, li chiamano 'senza documenti'". L'album, arrangiato da Bonaveri, D'Urso e Bruno, apre la strada a un tour teatrale che avra' due date in Europa e a una serie di showcase su e giu' per l'Italia che toccheranno librerie e centri commerciali. E poi c'e' un progetto lontano dal mondo della musica. "Ho in programma un libro di racconti scritto a quattro mani", fa sapere Bonaveri che aggiunge: "sta crescendo bene, da subito me ne sono innamorato".

  • Visite: 2797