MUSICMAP: RECENSIONE DI RELOADED

MUSICMAP-A.png

Al giorno d’oggi, il “mestiere” del cantautore è duro e complicato, sia perché ci si insinua in un territorio aspro ed impervio, già percorso da vecchie leggende a cui inevitabilmente si viene spesso paragonati, e sia perché in un mondo attuale in cui, purtroppo, anche la musica è un bene “usa e getta”, a parlare con lirismo e poesia delle proprie emozioni si rischia solitamente di rimanere inascoltati. Ma a Germano Bonaveri, classe 1968, tutto ciò non fa paura: ha sfidato le vecchie leggende, e soprattutto la superficialità della nostra società, così si è fermato e, ripercorrendo a ritroso i suoi precedenti progetti musicali, ci ha voluto raccontare “a modo suo” il fantastico mestiere del cantautore. Si intitola “Reloaded” l’ultima fatica dell’artista bolognese, che con i suoi 18 brani, di cui uno inedito (“Le Piccole Vite”), ci invita a compiere un viaggio musicale e viscerale nei sui 14 anni di carriera artistica.

VAI ALL'ARTICOLO

  • Visite: 195